Esperienze

La rivoluzione dei motori elettrici cambierà il mondo dell’automotive?

Il 15 aprile 2018, durante la tappa italiana del Mondiale Formula E a Roma, è stato presentato un progetto che promette di scrivere un nuovo capitolo nella storia dell’automotive italiano. Si tratta della nuova automobile elettrica firmata Pininfarina, una hyper car con una potenza di circa 2000 CV, un mostro capace di accelerare da 0 a 100 km/h in meno di 2 secondi, e da 0 a 200 in meno di 12 secondi. La PF0, questo il nome della vettura, sarà realizzata grazie al contributo finanziario del Gruppo Mahindra, che detiene il 76,6% dell’icona stilistica italiana.

L’esperienza raccolta nelle competizioni della Formula E sarà un contributo prezioso nella produzione del propulsore, capace di spingere questa vettura da sogno oltre i 400 km/h. Ovviamente saranno in pochi a potersi permettere questo inno al lusso su quattro ruote, perché il costo sarà probabilmente intorno ai 2 milioni euro e la macchina sarà prodotta in soli 90 esemplari. E noi comuni mortali? Per fortuna i motori elettrici si stanno sempre più diffondendo, nelle diverse varianti ibride e ibride plug-in, con prezzi decisamente più accessibili.

Veicoli elettrici più efficienti ed economici

Lo stesso KUV100, ultimo arrivato in casa Mahindra, sarà disponibile in versione ibrida entro la fine del 2018, per il momento solo in India. Ma la casa costruttrice di Mumbai ha in progetto un’intera gamma di veicoli elettrici, con un’erogazione di potenza dai 41 CV ai 204 CV. Sta inoltre lavorando su batterie elettriche sempre più efficienti e meno costose, per avvicinare ancora di più l’alimentazione elettrica al pubblico.

Non dobbiamo dimenticare che Mahindra Electric è un pioniere del settore, con il lancio di REVAi nel 2011, dopo l’acquisizione dello storico marchio Reva. Oggi in India Mahindra Electric ha una linea di veicoli elettrici che comprende berline, monovolumi, furgoni e rickshaw. Mezzi per tutti i gusti e per tutte le tasche, che dimostrano quanto la rivoluzione dei motori elettrici sia già in atto.  Non resta che aspettarne gli sviluppi e cominciare a informarci sul costo dell’energia elettrica.

© Mahindra 2016 - P.IVA 07206571007

!Utilizzando questo sito web si acconsente all'utilizzo di cookies in conformità alla nostra politica sui cookies   Ok