4 X 4

Dall’acciaio alla Jeep ai pick up: il colosso indiano Mahindra si presenta

Leggere la storia del colosso indiano Mahindra è come entrare in un mondo fiabesco dove si realizzano i sogni.  Non è strano sapere che l’evoluzione di questa realtà industriale nata dal niente è legata all’evoluzione del Paese dov’è nata: l’India.
Nel 1945 colui che sarebbe divenuto il fondatore K.C.Mahindra e che a quel tempo si occupava di commercializzare acciaio, ebbe l’occasione di conoscere l’inventore della Jeep e nacque l’intuizione che quel veicolo 4×4 utilizzato nella seconda Guerra mondiale, avrebbe potuto essere utile in India con altri scopi. Fu allora che si propose di assemblare le jeep in India, sotto l’autorizzazione della Willys.

Il successo riscosso sin dall’inizio e l’interessante fatturato prodotto, avevano aperto la strada a quello che sarebbe divenuto una holding con interessi in vari campi ma che riuscì a divenire il più grande produttore di SUV in India.

Oggi in Europa la Mahindra è presente con una sua base commerciale che propone gli ultimi modelli di pick up 4×4 nuovi economici come GOA Genio ambedue nella versione cabina singola o doppia cabina.

La filosofia Mahindra è rimasta quella di un tempo, e cioè, quella di offrire ad una sempre più ampia platea dei 4×4 pick up che rispondano a canoni di robustezza, versatilità, economicità, confort; elementi che sono presenti all’interno dell’offerta della casa indiana che dispone di un Pick up economico   per tutti.

© Mahindra 2016 - P.IVA 07206571007

!Utilizzando questo sito web si acconsente all'utilizzo di cookies in conformità alla nostra politica sui cookies   Ok