Mahindra racing Formula E
15/11/2016

Ancora un podio e prima pole position per Mahindra Racing

In Marocco, Mahindra Racing ha conquistato la sua prima pole position ed è salita per la seconda volta consecutiva sul podio in una gara di Formula E. Alla sua seconda gara in Formula E, il pilota svedese Felix Rosenqvist è stato al comando per 27 dei 33 giri in programma. Il secondo podio consecutivo sottolinea la competitività della nuova monoposto Mahindra M3Electro. Mahindra Racing è seconda nella classifica squadre.

Secondo podio consecutivo e prima pole position in assoluto per Mahindra Racing nella prima edizione del Marrakesh ePrix, seconda prova del Campionato Mondiale di Formula E 2016-17. Il pilota svedese Felix Rosenqvist ha chiuso al terzo posto la sua seconda gara al volante di un monoposto a propulsione completamente elettrica dopo aver condotto la corsa per 27 e dei 33 giri in programma. Il circuito semi-permanente di Marrakesh , che con i suoi 2,971 km di sviluppo è il più lungo tra quelli che ospitano la Formula E, ha messo a dura prova la capacità di gestione dell’energia a disposizione dei concorrenti ed evidenziato al tempo stesso i grandi progressi compiuti in questi tre anni dalla monoposto Mahindra M3Electro. «Ripensando a posteriori a quanto è successo a Marrakesh, devo dire che conquistare la pole position è stata una cosa davvero inaspettata» ha commentato il 25enne pilota svedese, che adesso è quarto nella classifica provvisoria piloti con 19 punti al suo attivo (numero che casualmente coincide con quello della sua monoposto). «Sapevamo di poter contare su un buon ritmo di gara e che la squadra aveva trovato un buon pacchetto tecnico specialmente per le prove di qualificazione. Nondimeno sono rimasto un po’ sorpreso per essere riuscito ad ottenere la pole position nel mio secondo weekend in Formula E. Per questo motivo, prima del via avrei firmato subito per il terzo posto! In gara sono stato sempre in contatto via radio con il mio ingegnere di pista Andres Castillo che mi ha incoraggiato ed aiutato moltissimo. La prima parte di gara è stata fantastica, mentre nella seconda è emersa una serie di piccole cose che ci hanno fatto capire di non essere ancora abbastanza competitivi. Questa è stata forse la nota triste della giornata, anche se alla resa dei conti dobbiamo essere orgogliosi ». «E’ stata una gara molto difficile per me, soprattutto nella prima parte quando c’è stata una lotta un po’ troppo ravvicinata che ha causato qualche danno alla mia monoposto» ha detto il tedesco Nick Heidfeld, l’altro pilota di Mahindra Racing che, reduce dal terzo posto nell’ePrix dii Hong Kong, è partito in undicesima posizione e ha terminato al nono posto, «Nella seconda parte di gara sono riuscito a percorrere una distanza leggermente superiore ad altri concorrenti, ma questa particolare gestione dell’energia mi ha impedito di risalire le posizioni come avrei voluto. Nondimeno sono riuscito a raccogliere qualche punto per la classifica del campionato. La nota veramente positiva però è che nelle prime due gare della stagione Mahindra Racing ha già ottenuto due podi e la sua prima pole position, cosa che ci permette di guardare con ottimismo il futuro». «E ‘stato un grande giorno per Mahindra Racing» ha commentato Dilbagh Gill, Team Principal di Mahindra Racing. «E’ stata una bella soddisfazione essere in grado di conquistare la pole position. Felix è stato davvero fantastico. Il fatto poi che ci sia riuscito già alla sua seconda gara di Formula E è la dimostrazione del buon lavoro di sviluppo che abbiamo fatto con M3Electro. Nick è stato sfortunato. E’ rimasto coinvolto nella “bagarre” iniziale, ma ha fatto del suo meglio per raccogliere punti per la squadra. Questo è il nostro miglior inizio di campionato in Formula E. Non vediamo l’ora di andare in Argentina per la terza gara della stagione».

Dopo la gara di Marrakesh, Mahindra Racing è seconda nella classifica provvisoria per squadre.

Mahindra Racing
Mahindra Racing è una delle 10 squadre (l’unica indiana) iscritte al Campionato Mondiale di Formula E ed anche la prima ed unica indiana che partecipa al Motomondiale. Presente da tre anni in Formula E, Mahindra Racing ha sviluppato continuamente la monoposto M3Electro con la quale nella stagione 2016-2017 ha già ottenuto due podi ed una pole position. Impegnata dal 2011 nel Motomondiale, Mahindra Racing è tuttora l’unico costruttore indiano a parteciparvi. Nel 2016 la squadra ha utilizzato moto Mahindra MGP3O equipaggiate con monocilindrico a 4 tempi di 250 cc ed affidate all’Aspar Mahindra Team ed a tre squadre private. Il Peugeot MC Saxoprint Team utilizza invece moto Peugeot strettamente derivate dalla MGP3O. In particolare, nella stagione 2016, l’Aspar Mahindra Team Moto3 ha fatto correre lo spagnolo Jorge Martin e l’italiano Francesco Bagnaia, il  Peugeot MC Saxoprint lo spagnolo Albert Arenas, l’inglese John Mcphee, il Platinum Bay Real Estate lo spagnolo Marcos Ramirez ed il sudafricano, Darryn Binder; il CIP-Unicom Starker l’italiano Fabio Spiranelli ed il giapponese Tatsuki Suzuki; il 3570 Team Italia gli italiani Stefano Valtulini e Lorenzo Petrarca. In occasione del Gran Premio di Malesia del 2013, Mahindra Racing ha fatto la storia portando per la prima volta sul podio un costruttore indiano. Nello stesso anno le MGP3O si sono classificate tra i primi cinque in 10 dei 17 gran premi in programma, hanno conquistato una pole position, fatto registrare 3 giri più velocità in gara e chiuso il campionato al terzo posto della classifica costruttori. La stagione 2014 le ha viste 3 volte podio e seconde sul circuito tedesco del Sachsenring. Nel 2015 le moto Mahindra sono state sempre nel gruppo dei primi di una classe ultra-competitiva come la Moto3 e sono finite sul podio nella gara di Le Mans. Il 2016 è iniziato subito bene con il pilota italiano Francesco “Pecco” Bagnania dell’Aspar Mahindra Team terzo nella gara di apertura in Qatar. Sono poi arrivati i podi di Jerez e del Mugello, ma soprattutto la vittoria di “Pecco” sul circuito olandese di Assen dove Mahindra ha vinto la sua prima gara nel Motomondiale. A questa hanno fatto seguito i successi di John McPhee a Brno e di Bagnaia a Sepang..

 Mahindra Europe
L’Europa è sempre stata un importante mercato per il gruppo Mahindra & Mahindra che vede in essa il simbolo delle sue ambizioni globali. Mahindra Europe Srl (ME) è una società controllata al 100% da Mahindra & Mahindra Ltd che dal 2005 distribuisce i veicoli Mahindra in Europa. La società è impegnata a far conoscere il marchio Mahindra nei Paesi dove opera, cercando fra le altre cose di rafforzare la sua ree di vendita. Attualmente Mahindra Europe è presente in 10 Paesi attraverso una propria rete di distribuzione di oltre 100 concessionari.

Il gruppo Mahindra in Europa

Il gruppo Mahindra è profondamente coinvolto con l’industria automobilistica europea. Fornisce componenti di alta qualità ad importanti aziende del settore attraverso le sue consociate Mahindra Forgings, Mahindra Composites, Mahindra Hinoday, Mahindra Gears & Transmissions, Mahindra Ugine Steel Co e ha impianti produttivi in Germania, Gran Bretagna ed Italia. Per quanto riguarda il settore dell’agricoltura, Mahindra vende una gamma di piccoli ed affidabili trattori ad alte prestazioni in Serbia, Turchia e Macedonia, mentre esporta prodotti indiani freschi attraverso la società Mahindra ShubhLabh Services. Il gruppo fornisce anche una gamma completa di servizi di consulenza a molte aziende europee. Mahindra Special Services Group con sede a Londra e Waldorf, offre soluzioni di sicurezza aziendali in un ambiente di affari a sempre maggior rischio. La catena di servizi di consulenza e di outsourcing Bristlecone con sedi in Germania e nel Regno Unito serve clienti come Unilever, BP, e Nestle. Tech Mahindra offre tecnologie informatiche e di comunicazione di assoluta avanguardia ad importanti aziende di diversi settori ed è partner di trasformazione di importanti operatori wireline, wireless e banda larga come British Telecom e Vodafone.

Gruppo Mahindra

Il gruppo Mahindra, opera in settori chiave della crescita economica come ad esempio i trattori agricoli, i fuoristrada, l’informatica ed il turismo. E’ anche presente nell’industria dell’automobile, nell’agricoltura, nell’aerospaziale, nella componentistica, nei servizi di consulenza, nella difesa, nell’energia, nei servizi finanziari, nelle attrezzature industriali, nella logistica, nell’edilizia, nell’acciaio e nelle due ruote. Mahindra è una multinazionale con un fatturato di 17,8 miliardi di Dollari americani con sede a Mumbai, in India, che impiega oltre 200,000 persone in oltre 100 Paesi del mondo. Nel 2014 Mahindra è stata inserita nel Forbes Global 2000, un elenco delle maggiori e più importanti società del mondo. Nel 2013 il quotidiano britannico “Financial Times” ha conferito a Mahindra il premio Boldness in Business per la categoria Mercati Emergenti. Mahindra ha rilevato nel 2010 la maggioranza del pacchetto azionario di REVA Electric e di Ssangyong Motor Company. Nel 2015 il gruppo ha acquisito il 51% di Peugeot Motorcycles (gruppo PSA) ed il 76% di Pininfarina. Nel 2016 i marchi BSA e Jawa

 

Informazioni per la stampa:

Media Consultants Srl

Ufficio Stampa Mahindra Europe

Via I. Vivanti 108

00144 – Roma

telefono 06-52209616

mahindraeurope@mediacff.com

© Mahindra 2016 - P.IVA 07206571007

!Utilizzando questo sito web si acconsente all'utilizzo di cookies in conformità alla nostra politica sui cookies   Ok